M5S News

ABBONATI SUBITO PER TE IL PRIMO MESE GRATIS!

Leggi illimitatamente tutti gli articoli del sito

Andrea Bambace nella passata tornata elettorale era candidato sindaco di Castelfranco, per cinque anni in consiglio comunale: doveva essere il capolista dei pentastellati

«Decisione giusta, le regole vanno rispettate». Reagisce così il M5S alla soluzione della direzione politica del partito, guidata da Vito Crimi, di depennare dalle liste elettorali Andrea Bambace. Il suo è un nome pesante per i grillini castellani: nella passata tornata elettorale era candidato sindaco, è stato cinque anni in consiglio comunale e doveva essere il capolista del gruppo che candida Cristian Bernardi a sindaco. Di fatto è uno degli assi portanti del gruppo. Ma il processo che lo vede imputato – è imputato di violenza privata e lesioni personali nei confronti della sorella – non è passato inosservato ai grillini, che in un primo momento avevano ratificato la sua candidatura prima di chiedergli di farsi da parte. Lui non se la prende col partito, «se ci sono delle leggi, dobbiamo seguirle e in ogni caso continuerò ad impegnarmi nella campagna».