M5S News

Nuova Volvo XC40, il Suv compatto hi-tech che al primo posto mette la sicurezza

BOLOGNA - Le «mele marce», come la ha definite il candidato premier Luigi Di Maio, vanno cacciate. Ma dagli altri partiti nessuna lezione. È questa la linea del Movimento 5 Stelle anche in Emilia-Romagna. A tracciarla il capogruppo Massimo Bugani, che prende di petto la vicenda dei rimborsi truccati. «Cacceremo chi ha fatto finta di versare e non ha versato — promette — ma i partiti devono solo stare zitti. Non hanno mai restituito nulla e adesso si ergono a giudici». Intanto però, nella lista diffusa martedì sera dasui primi dieci nomi dei parlamentari che avrebbero falsificato le restituzioni, spuntano i nomi della bolognese Elisa Bulgarelli e della riminese Giulia Sarti. «Sarà tutto chiarito», assicura la senatrice Bulgarelli. Mentre il deputato Paolo Bernini, finito nel calderone dei nomi sotto accusa, promette querele e rivendica di aver «restituito quasi 200.000 euro ai cittadini».