M5S News

L'M5s scavalca la Lega: "Referendum sull'autonomia dell'Emilia-Romagna"

BOLOGNA - Un referendum consultivo per stabilire se i cittadini dell'Emilia-Romagna siano o no favorevoli a una regione autonoma. Una consultazione in linea con quella che il 22 ottobre prossimo vedrà protagonisti Veneto e Lombardia. A chiederla però, non è la Lega, che dopo gli anni della lotta per l'indipendenza della Padania ha sposato la causa autonomista, ma il M5s

I pentastellati mettono in campo le prime mosse. Ovvero con una risoluzione depositata oggi in Consiglio regionale e con un emendamento all'assestamento di bilancio "per indire fin da subito" una consultazione popolare. Perché, accusano i grillini in una nota, a decidere il futuro e lo status dell'Emilia-Romagna non può essere solo il governatore Stefano Bonaccini, che "nemmeno un anno fa difendeva a spada tratta una riforma", quella costituzionale poi bocciata dal referendum del 4 dicembre, "che azzerava i poteri delle Regioni". 

La richiesta di autonomia "è una cosa seria non una manovra politica per smuovere le correnti del proprio partito- insistono i 5 stelle- l'M5s lo sa bene visto il lavoro fatto sia in Lombardia che in Veneto, doveha voluto con forza intraprendere la strada del referendum che si terrà il prossimo 22 ottobre e che ha avuto il merito di far naufragare definitivamente le utopie indipendentiste della Lega". Il Movimento preme dunque perché "non si perda tempo ulteriore tempo in annunci improbabili e si concentrino tutti gli sforzi negli eventuali adeguamenti normativi per poter svolgere" la consultazione "nel più breve tempo possibile".