M5S News

Complotto anti M5s su “Gonzy Gazieta”

Dopo i fatti di Torino, svelata anche la verità sul Colosseo. Ci giocava la Roma, è stato ridotto com’è ora in una sola notte

Perché deputati e senatori grillini vengono continuamente accusati di complottismo? «Perché è in atto un complotto contro di loro», spiegano i portavoce del Movimento. Nel frattempo il senatore Airola, che aveva imputato i media di avere ingigantito gli incidenti di Torino per calunniare la giunta Appendino, sta elaborando un progetto di legge nel quale il fenomeno dei finti feriti torinesi viene equiparato a quello dei finti invalidi napoletani. La richiesta è di punizioni esemplari per chi si è lasciato calpestare dalla folla per pura speculazione politica.

Il sugo Un breve filmato del sito di informazione russo “Gonzy Gazieta”, subito rilanciato dal blog di Grillo, dimostra che le macchie di rosso in piazza San Carlo non sarebbero tutte di sangue; in almeno un caso di tratta di passata di pomodoro. Lo dimostra la presenza in piazza della massaia Gina Pautengo (riconoscibile in più di un filmato), nota per la sua abilità nella preparazione del sugo al pomodoro.

La contromossa I senatori grillini Di Bernardo, Di Nicola, Di Marcello e Di Giuseppe, in una conferenza stampa, hanno anticipato le proposte del movimento per rimediare alla evidente pericolosità dei grandi assembramenti di folla. Perché uscire di casa a migliaia per accalcarsi nello stesso posto, quando è assodato che se i raduni di massa si svolgessero in streaming, ognuno a casa sua in mutande e con una bella birra a lato al computer, neppure uno si farebbe male? Al massimo, si può inciampare nella sedia quando ci si alza per andare in bagno, specie dopo la terza birra, anche dopo la seconda nel caso che a inciampare sia una donna. L’importante è che non inciampi la vecchia mamma, che con le ultime energie sta preparando da mangiare per i figli quarantenni chiusi a cliccare nelle loro stanzette.

Vaccini Sul fronte dei vaccini si registra qualche schiarita. Secondo indiscrezioni, in cambio dell’appoggio alla nuova legge elettorale il Pd avrebbe concesso al Movimento maglie più larghe su scarlattina e pertosse, mentre rimane il dissidio sulla meningite. Avando il Pd rinunciato ai capilista bloccati, i grillini sono disposti a non irrigidirsi sul vaiolo, mentre appare ancora in salita la discussione sulla lebbra, che secondo il blog di Grillo è una malattia estinta da molti secoli (si cura con l’estratto di fagioli) e viene tenuta in vita solo per assecondare la lobby dei bendaggi. Quanto al cancro, i deputati Di Pierino e Di Carluccio hanno presentato un approfondito studio (pubblicato sul blog scientifico russo “Novaskaya Kaziata”) dal quale emerge che il fenomeno, al di là delle esagerazioni dei media e delle speculazioni degli oncologi alla ricerca di fondi da spendere per andare in vacanza alle Bahamas, effettivamente esiste. Nel nuovo clima politico, più collaborativo, il Movimento è disposto a discuterne senza pregiudizi.

Roma «Il Colosseo, fino a pochi mesi fa, era un grande stadio perfettamente integro e ancora pieno di leoni e gladiatori in ottima salute, tranne la domenica quando ospitava le partite casalinghe della Roma e leoni e gladiatori avevano il loro giorno di riposo. Pur di calunniare la giunta Raggi è stato ridotto da ignoti, in una sola notte, nello stato pietoso in cui versa attualmente, praticamente in rovina, pieno di buchi, con i gabinetti inagibili, e i tipici bar dell’era di Traiano chiusi senza dare spiegazioni». È quanto si può leggere in una interrogazione parlamentare del senatore grillino Di Gilberto, già autore di una ricerca scientifica in cui si dimostra che i buchi nelle strade di Roma sono un fenomeno naturale: dipendono dalla fermentazione del terreno, e otturarli sarebbe dannosissimo per l’ambiente.

Torino All’opposto di Roma, prima della vittoria dei grillini Torino era in condizioni disastrose: è quanto sostiene nel suo blog il deputato Di Gianduia, popolarissimo in città ed eletto con ben 16 clic. «In pochi mesi - sostiene Di Gianduia - una città in ginocchio sotto il giogo del Pd è rinata. Finalmente sono state rimosse le macerie di Superga, a mezzo secolo dall’incidente, e il corso del Po, che era stato deviato sotto casa di Fassino, ha potuto tornare nel suo alveo naturale. L’invenzione del vermut completerà la rinascita cittadina».