M5S News

M5S: A Prato poveri in aumento per mancanza di lavoro, il Comune punti sul turismo - Cronaca - Il Tirreno

Cerca su Il Tirreno

Il gruppo consiliare sollecita l'amministrazione, in attesa di provvedimenti del governo, di utilizzare l'unico strumento che ha a disposizione. Duemila utenti dell'emporio Caritas, 6mila persone a carico degli assistenti sociali

PRATO. Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle richiama l'attenzione dell'amministrazione comunale sull'emergenza povertà. Il punto di partenza sono i dati forniti dall'assessore Luigi Biancalani "chiamato a relazionare nella commissione Controllo e Garanzia ha dichiarato che i dati sulla povertà della città di Prato sono in aumento rispetto agli anni precedenti. 

Circa 2.000 domande per gli alloggi popolari delle quali ne sono entrate in graduatoria 1.700, circa 300 persone utenti della mensa La Pira, circa 2000 persone utenti dell'emporio alimentare Caritas, circa 650 persone in emergenza alloggiativa, circa

6000 persone in carico agli assistenti sociali di cui l'85% residenti nel comune di Prato. Questi i dati che dimostrano la gravità della condizione e che, anche a detta dell'assessore, sono la conseguenza della mancanza di lavoro a causa della crisi nel settore tessile e nell'edilizia. 

Prato ha bisogno urgente di politiche di sviluppo economico e in attesa che il governo faccia qualche cosa, ribadiamo che l'amministrazione deve puntare sullo sviluppo turistico, unico strumento in mano al sindaco per poter ripartire.

Occorrono inoltre politiche di razionalizzazione delle risorse e di tagli agli sprechi in modo da ritrovare fondi per potenziare il welfare, come le nostre proposte di riorganizzazione del sistema dell'emergenza alloggiativa e dell'introduzione del ricavo di cittadinanza locale, entrambe bocciate.

Mentre i bisogni quindi sono sempre più drammaticamente in aumento aspettiamo ancora di sapere dal sindaco quali sono le sue politiche di sviluppo economico".