M5S News

Animali sugli autobus, passa in commissione regionale la legge M5S

La prima firmataria Irene Galletti: "Così si rendono omogenei i regolamenti delle diverse aziende di trasporto pubblico toscano che cambiavano da provincia a provincia"

FIRENZE. È passata all’unanimità in Commissione Sanità la proposta di legge del Movimento 5 Stelle per l’accesso degli animali d’affezione sugli autobus del servizio pubblico toscano. Il testo sarà approvata dall’aula prima della pausa estiva.

“Dopo il Cup unico regionale, il Movimento 5 Stelle migliora ancora una volta la legislazione toscana con un provvedimento di civiltà - ha detto Irene Galletti, consigliera regionale capogruppo M5S  e prima firmataria della proposta di legge - In Toscana i cittadini con animali d’affezione vivono il paradosso di poterli far salire sull’autobus, per poi vedersi affibbiare magari una multa valicato con quello il confine provinciale per la disomogeneità del regolamento tra gestori territoriali del servizio. Un non senso che abbiamo corretto rendendo migliore il servizio di trasporto pubblico locale regionale”.

“Il voto unanime in Commissione Sanità ci fa piacere - aggiunge Galletti - Ennesima dimostrazione di quanto siamo una forza di governo, capace di dimostrare che non esistono idee di destra o sinistra, ma semplicemente buone o cattive idee e noi siamo qui per portare le migliori dei cittadini nelle istituzione”.

“Con un po’ di buona volontà dei gestori - conclude la consigliera - già  dalla metà di agosto i cittadini potranno finalmente portare sui bus il proprio animale d’affezione secondo poche regole emerse dal lavoro di commissione: i cani dovranno essere tenuti al guinzaglio e con la museruola o in alternativa, come gli altri animali d’affezione, in trasportino o gabbiette. Saranno i padroni ad assicurare che gli animali non sporchino la vettura e non disturbino gli altri passeggeri dell’autobus. Né più né meno di quanto già fanno in strada”.