M5S News

M5s, i primi candidati in corsa per le Regionarie in Lombardia: incognita Buffagni

A poche ore dalla scadenza per la presentazione delle candidature alle "regionarie" per scegliere il candidato che sfiderà Roberto Maroni alle prossime elezioni regionali, i consiglieri regionali Dario Violi, Eugenio Casalino e Andrea Fiasconaro, rompono gli indugi e rinunciano alla candidatura al Parlamento per ricandidarsi al Pirellone. Gianmarco Corbetta e Paola Macchi, invece, fanno sapere di voler tentare la strada romana. Mentre Stefano Buffagni, che in passato non ha nascosto l'intenzione di voler sfidare Maroni non ha ancora sciolto la riserva.

I termini per presentare le candidature alle "regionarie" scadono martedì alle 12, ma i candidati potrebbero rendere note le proprie scelte anche dopo. Violi, Casalino e Fiasconaro hanno scelto di comunicarlo pubblicamente sui rispettivi profili su Facebook. Non hanno ancora comunicato le loro intenzioni, invece, oltre a Buffagni, Silvana Carcano (ex candidata alla presidenza, che dovrebbe rimanere in Regione) e Giampietro Maccabiani (che potrebbe scegliere la via nazionale).

Tra i primi venti più votati alle "regionarie", che saranno in possesso dei requisiti, i militanti del Movimento Cinque stelle iscritti alla piattaforma Rousseau sceglieranno in una seconda votazione in data ancora da decidere chi sarà il candidato Cinque stelle alla presidenza della Lombardia. Una postilla inserita nelle regole per la presentazione delle candidature pubblicata sul blog di Beppe Grillo, infatti, prevede una clausola anti-paracadute. Chi si candiderà in Consiglio reigonale non potrà presentarsi alle elezioni politiche. "Sono stati cinque anni di lavoro fantastici - ha scritto Dario Violi su Facebook - Questa partita la sto ancora giocando e non voglio abbandonare il campo prima di vedere realizzato il nostro sogno di cambiamento della Lombardia. Per questo, dopo averci riflettuto a fondo, ho preso la mia soluzione: mettermi di nuovo a disposizione per costruire con voi un futuro migliore per la Lombardia".

Stefano Buffagni ha condiviso il post di Violi, ma sembra ancora incerto.

Sul suo profilo su Facebook infatti ha pubblicato una foto sulle elezioni siciliane di domenica. Seguita dalla espressione: "Queste sono ore importanti e decisive. La Sicilia è una terra speciale. I siciliani hanno nelle loro mani la possibilità di cambiare il loro futuro. Fatelo! Scegliete chi votare ed andate a votare!".