M5S News

San Donà, un avvocato per il M5S. Candidato Angelo Parrotta - Cronaca - La Nuova di Venezia

Cerca su La Nuova di Venezia

SAN DONÀ. È l’avvocato Angelo Parrotta il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle che, come sempre, correrà da solo, senza allearsi con neppure uno. Abbiamo così il quinto candidato dopo il sindaco uscente, Andrea Cereser del Pd, Giuseppe Cestaro dei socialisti, Francesca Pilla indipendente proposta dalla Lega e Paolo Madeyski di FI. Bisognerà vedere cosa deciderà Ennio Mazzon, a capo dei movimenti di destra sandonatese e Scegli Civica con Oliviero Leo e Anna Maria Babbo.

Oggi Leo e Babbo proporranno ancora un sondaggio nel centrodestra per evitare di correre con candidati separati e cercare la convergenza su un solo nome, azzerando così le candidatura di Pilla e Madeyski. Se la proposta sarà bocciata anche loro correranno probabilmente da soli. Infine, Mdp Articolo 1 potrebbe, assieme alle liste di sinistra, esprimere un suo candidato alle prossime elezioni.

Attivisti e simpatizzanti del M5S hanno dunque votato all’unanimità il candidato sindaco alle prossime elezioni comunali. Angelo Parrotta, 60 anni, sposato, due figli maschi. Laureato in giurisprudenza all’Università di Padova, è avvocato e docente di diritto, economia e marketing, con esperienze lavorative alla Camera di Commercio di Pordenone e al Comune di San Donà. È consigliere comunale del Movimento 5 Stelle dal 2015.

Battagliero fondatore di numerose mozioni riguardanti, tra l’altro, bilancio partecipato, referendum sull’isola pedonale, ricavo di cittadinanza, cimitero degli animali. «Anche a San Donà la spossatezza dura da tempo e non si sono notati guizzi di vitalità», dice Parrotta, «ci sono stati momenti di concitate accuse reciproche tra centrodestra e centrosinistra e poi torna la bonaccia: tutti impegnati in un mormorato litigio senza fine e, speriamo, senza voti. La lista del M5S è l’unica alternativa perché gli altri sono tutti uguali. Puntiamo a una amministrazione libera dalle logiche dei partiti e dalla vecchia politica. Chiediamo un voto di opinione e non favori elettorali a chi poi verrà a chiedere il conto».

Quanto al programma, propone un sondaggio sulla pedonalizzazione del centro per lasciare voce ai cittadini, il bilancio partecipato epoi attenzione alla sicurezza. Qui il M5S sorpassa a destra anche la Lega. Parrotta annuncia infatti controlli agli appartamenti e abitazioni in cui vivono gli stranieri per capire se sono in regola con le leggi e soprattutto se rispettano le norme di sicurezza degli immobili.