M5S News

A Torino M5s e Pd sempre più distanti. Versaci: “Per i Dem arriva prima la propaganda”

La seduta di lunedì in consiglio comunale a Torino è stata l’ennesima prova che dell’alleanza di governo M5s e Pd da queste parti se ne fregano un po’ tutti.

Se Stefano Lo Russo, capogruppo del Partito Democratico in Sala Rossa lo ha ribadito ancora una volta ad alta voce e a verbale, oggi è il turno del consigliere di maggioranza più rappresentativo dei pentastellati, già presidente del consiglio comunale, Fabio Versaci.

L’esponente M5s aveva presentato l’interpellanza che ha acceso la Santa Barbara, con botta e risposta e scambi da ring. «Ieri in consiglio comunale ho avuto l’ennesima prova che alle opposizioni interessa solo raccattare voti – spiega Versaci – Per essere più precisi, da 3 anni a questa parte non fanno altro che fare propaganda ripetendo sempre le stesse quattro cose imparate a memoria, di cui almeno due false palesemente false. Ieri abbiamo discusso della vergognosa minaccia che la Regione Piemonte ha fatto nei confronti della Città di Torino, che se non facciamo quello piace a loro ci tagliano i fondi. Roba da bulletti delle medie».

Continua Versaci: «Ho cercato, e sperato, che si potesse affrontare una discussione in maniera civile ma non è stato possibile. In particolare il PD ha cominciato a strepitare e straparlare, per bocca del suo capogruppo Lo Russo, mischiando cose che non centravano l’una con l’altra con il solo obiettivo di colpire Appendino e la maggioranza. È arrivato addirittura ad inventarsi fatti mai avvenuti come una fantomatica foto, che evidentemente ha visto solo lui, della sindaca con Salvini durante il ballottaggio del 2016».

Secondo Versaci «il PD Torinese deve dimostrare che stiamo sbagliando tutto, perché il loro obiettivo è quello di tornare ad occupare i posti di potere persi quattro anni fa. Spesso ho come l’impressione che per loro la nostra presenza sia quasi illegittima, un’usurpazione di un potere incontestabile, una lesa maestà: via i grillini da quello che è il nostro posto. So già che continueranno a strepitare sempre più forte e volete sapere il motivo?».

L’amministrazione Appendino, ricorda il pentastellato, «tra poco approveremo il bilancio nei termini di legge, non capitava dal 1994 (per intenderci, io allora avevo 7 anni!). È giusto ripeterlo perché le cose buone vanno ribadite. Oltre ad essere riusciti a incassare dal Governo 800 mln per la metro 2, il prossimo anno ci saranno 55 milioni (lo scorso anno erano 20) per le manutenzioni straordinarie, +38% per il verde pubblico +37% per le scuole, +36% per gli impianti sportivi, +25% per strade e marciapiedi. Inoltre il debito scende da 2 miliardi e 539 milioni a 2 miliardi e 482 milioni».

«Ovviamente non voglio dire che è tutto rose e fiori perché abbiamo ancora il piano di rientro che grava sulle casse della città. Però nel 2020 si vedranno i frutti del lavoro fatto fino a questo momento che troppo spesso non è facile spiegare, questa cosa a loro non potrà andare giù perché dovranno cambiare narrazione. Mi ero illuso che dopo l’avvio del nuovo governo il PD Torinese potesse cambiare, invece è diventato ancora più pieno di boria. Tutto questo perché? La propaganda prima tutto», conclude Versaci.