M5S News

Elisabetta Barbuto (M5S) su vertenza Abramo C.C: “Presto convegno con sottosegretario Ministero Sviluppo”

“Mercoledì le rappresentanze sindacali hanno incontrato il Ministero del Lavoro per la vicenda Abramo Customer Care. Ho partecipato all’convegno, svoltosi rigorosamente in videoconferenza causa restrizioni Covid, lasciando doverosamente lo spazio ai tecnici, ma intervenendo preliminarmente per sottolineare, ove fosse ancora necessario, la delicatezza di questa vicenda che rischia di trasformarsi in un devastante tsunami economico sociale per oltre tremila lavoratori, buona parte, se non la maggior parte dei quali, calabresi ed in particolare di Crotone e provincia”.

E’ quanto afferma, in una nota, la deputata del M5s, Margherita Barbuto.

“Fin da subito – prosegue Barbuto – ho ritenuto di dovermi schierare con i lavoratori Abramo condividendone le preoccupazioni e, quindi, di sostenere la richiesta delle associazioni sindacali di una interlocuzione con il Ministero del Lavoro. Ieri il primo convegno in cui le associazioni, dopo avere espresso le criticità della vicenda, hanno esposto al Ministero, chiedendo che lo stesso se ne faccia garante, quelle che potranno essere le soluzioni per mantenere la piena continuità occupazionale per tutti i lavoratori del Gruppo Abramo. Dopo avere sottolineato, infatti, la singolarità di una vicenda che ha visto la Abramo passare nel giro di un solo mese (da fine settembre a fine ottobre) dalla elaborazione di un piano industriale con progetti di rilancio della propria attività alla presentazione di una istanza di concordato preventivo, è stata evidenziata la necessità di tenere alta la guardia per scongiurare operazioni frazionate di dismissione della società e garantire, comunque, la piena operatività delle clausole sociali. Focus, inoltre, sulle committenze presso le quali ci si dovrà attivare perché i volumi di traffico attualmente in essere non vengano dirottati altrove. Come giustamente sottolineato dalle associazioni sindacali, infatti, è attraverso il mantenimento delle attività che passa la tenuta occupazionale”.

“Nel corso dell’convegno, inoltre, ho sollecitato il Ministero – sostiene ancora la parlamentare – a continuare ad occuparsi dei lavoratori della Commessa Roma Capitale che meritano pari attenzione e la cui vicenda non può e non deve essere dimenticata nonché la partecipazione del MISE al tavolo che, secondo il mio punto di vista, sarebbe una presenza importante per consentire un dialogo proficuo e costruttivo. Il Ministero si è dichiarato estremamente disponibile e, pertanto, l’convegno è stato aggiornato, per consentire di studiare e porre in essere ogni azione mirata al raggiungimento delle soluzioni prospettate. Da parte mia sarò sempre presente continuando a sostenere le legittime istanze dei lavoratori. Già nei prossimi giorni ho, inoltre, in programma un convegno con il sottosegretario del MISE preposto alle crisi aziendali cui esporrò ulteriormente la vicenda e al quale intendo chiedere formalmente l’impegno di agire in sinergia con il Ministero del Lavoro per trovare le soluzioni più giuste per i lavoratori della Abramo”.