M5S News

Voto a Legnano: centrodestra alla resa dei conti, civici e M5S in campagna elettorale

LEGNANO – Nel centrodestra legnanese sono i giorni decisivi per designare la persona candidata a succedere a Gianbattista Fratus sulla poltrona di sindaco della città (nella foto). La richiesta di Fratelli d’Italia di indicare tale candidato, avanzata una settimana fa nell’ambito dell’accordo raggiunto su scala nazionale con Lega e Forza Italia per Regionali e Comunali, non è piaciuta agli alleati, in particolare alla Lega, che rivendica a sé l’investitura, anche se si dovesse trattare di una persona estranea al partito. La percezione è che si sia alla ricerca di una soluzione di compromesso, tale da mantenere compatto lo schieramento.

Brumana: «Pensiamo alle scuole»

Dopo il candidato sindaco del centrosinistra, Lorenzo Radice, che ha proposto di svolgere le operazioni di voto in sedi alternative alle scuole per non ostacolare ulteriormente la ripresa dell’anno scolastico in settembre, anche Franco Brumana, candidato del Movimento dei cittadini, interviene oggi, lunedì 29 giugno, sulla scuola ma da un’altra prospettiva. Per Brumana, la disposizione governativa che impone la distanza di un metro tra gli studenti «comporterà seri problemi, che anche il Comune di Legnano e i dirigenti scolastici devono affrontare immediatamente, perché una gran parte delle aule attuali non consente di rispettarla e perché il 14 settembre è vicinissimo. Saranno necessari – sottolinea il candidato “civico” – lavori di edilizia “leggera”, per cui il governo ha messo a disposizione i fondi in un bando che prevede tempi estremamente ristretti. Il primo termine, riguardante l’iscrizione al sistema informativo, è scaduto il 24 giugno: sperando che sia stato rispettato, la candidatura al finanziamento dovrà essere presentata entro il 3 luglio ed entro il 31 dicembre le opere e le forniture da finanziare dovranno essere terminate e rendicontate. Per Legnano sarebbe disponibile un contributo di 1.800.000 euro, che non può essere in alcun modo perso. Avremo inoltre le elezioni locali e quindi è necessario che si provveda con urgenza anche agli atti necessari per la sanificazione immediatamente successiva delle aule».

«Certificata» la lista dei Cinque Stelle

Sempre oggi i Cinque Stelle hanno scritto al commissario prefettizio, Cristiana Cirelli, per suggerire di approntare i seggi cittadini nelle palestre scolastiche. «L’utilizzo di questi spazi alternativi – argomentano – permetterebbe agli alunni di non perdere ulteriori giorni di scuola, dopo mesi di interruzione forzata, garantendo continuità didattica al nuovo anno scolastico. L’inserimento dei seggi nella palestre degli istituti scolastici manterrebbe invariato il numero delle sezioni e la loro naturale ubicazione, senza rendere necessario l’espletamento di complessi adempimenti burocratici a carico dell’Ufficio Elettorale». La scorsa settimana l’M5S legnanese, che candida a primo cittadino Simone Rigamonti, ha ottenuto dal movimento la certificazione di rito della propria lista, che risulta già formata: in pratica, tutti i candidati al Consiglio comunale hanno dovuto dimostrare di non avere precedenti penali o procedimenti pendenti. «Presenteremo la lista – fa sapere Rigamonti – a tempo debito, per ora si lavora sul programma. Inizia la nostra campagna elettorale».