M5S News

NTR24.TV – News su cronaca, politica, economia, sport, cultura nel Sannio

“Gli incendi che continuano a verificarsi nel territorio airolano sono il frutto dell’irresponsabilità di alcuni incivili ma anche della negligenza delle istituzioni. Dopo aver scritto in qualità di consigliere comunale, al comune di Airola, al comando dei vigili urbani, al direttore del dipartimento di prevenzione dell’ASL di Montesarchio e al comando della stazione forestale di Airola, oggi – a distanza di un anno – rinnovo la richiesta  anche pubblicamente, facendo appello al loro senso di responsabilità”. Così Bartolomeo Laudando, consigliere pentastellato al comune caudino.

“Le mia segnalazione inviata attraverso i canali ufficiali nel giugno del 2019, indicava la presenza di discariche abusive in via San Giovanni, sulla linea di confine tra i comuni di Airola e Arpaia. Nella lettera avevo chiesto un intervento teso a specificare i responsabili degli sversamenti e a sollecitare l’utilizzo della foto trappola donata dal M5S per la sorveglianza delle aree a azzardo. Già in quell’occasione preannunciavo il verificarsi di rischi incombenti riguardo a potenziali incendi e problemi igienico-ambientali.

Gli eventi di questi giorni, purtroppo, danno ragione ai nostri timori e ci consegnano l’immagine di un territorio abbandonato all’incuria e peggio ancora alla distruzione incivile. Se non è bastato, com’è evidente, la mia richiesta ufficiale alle istituzioni affinché si procedesse al contenimento del fenomeno dell’abbandono rifiuti con una opportuna strategia di sorveglianza, spero che gli incendi di questi giorni possano sollecitare l’azione delle autorità competenti. Oggi – conclude Laudando – è già tardi per prevenire. Ma almeno si assolva al compito di mettere fine a questo spettacolo indecoroso”.