M5S News

Silvia Blasi (M5S): Le scuole restino aperte

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Incontro ieri tra Silvia Blasi portavoce regionale del Movimento 5 stelle, il Direttore Generale della ASL di Viterbo Daniela Donetti, il Direttore Sanitario Antonella Proietti ed il coordinatore dell’equipe distrettuale scuole Asl di Viterbo Angelo Carai, per approfondire la gestione della prevenzione della diffusione del COVID 19 nelle scuole.

In questa seconda ondata epidemica, attraverso un’equipe multidisciplinare costituita da biologici, psicologici e medici, la ASL fornisce supporto tecnico scientifico nella gestione dei casi COVID e coordina tutte le azioni intraprese in ambito scolastico anche attraverso un confronto quotidiano con i Dirigenti Scolastici e Sindaci.

Dall’inizio dell’anno scolastico è stato attivato uno screening epidemiologico sulla popolazione studentesca attraverso i tamponi rapidi antigenici nasali che possono essere richiesti sia dai Dirigenti Scolastici sia dai Sindaci nel caso di sospetti focolai o eccesso di utenti scolastici positivi. Attualmente i test adottati, effettuati secondo il protocollo validato dalla regione Lazio e dall’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani, sono idonei per i ragazzi delle scuole medie e superiori.

Infine viene garantito un costante flusso di informazioni sui protocolli e sulle indagini epidemiologiche attraverso frequenti webinar e call in videoconferenza sia con dirigenti scolastici, rappresentanti dei genitori e famiglie.

“Accanto al grande sforzo realizzato ad inizio anno scolastico da tutte le istituzioni scolastiche per garantire la piena applicazione dei protocolli di prevenzione del virus del Ministero della salute e del Comitato tecnico scientifico”, spiega la Blasi, “rilevo un determinate supporto della ASL di Viterbo nell’affrontare questa seconda fase epidemica garantendo la frequenza delle scuole in maniera sicura”.

“Chiedo all’Assessore D’Amato”, conclude Silvia Blasi, “di velocizzare la distribuzione dei test salivari per i bambini più piccoli così da coprire tutta la popolazione studentesca provinciale.  Faccio inoltre un appello a tutte le istituzioni affinché le scuole vengano tenute aperte in quanto rappresentano luoghi sicuri ed insostituibili per l’apprendimento, la socializzazione, l’abbattimento delle diseguaglianze sociali e la crescita psicologica di bambini e adolescenti”.