M5S News

ENPA: la proposta di legge M5S, è una promessa elettorale ai cacciatori e un attacco alla difesa degli animali

. Pubblicato in Società.

Ha generato un malcontento diffuso sia negli animalisti che nelle istituzioni preposte alla difesa degli animali come l’ENPA: un disegno di legge targato M5S volto a dare una prerogativa regolamentare in materia venatoria alle regioni, cosa che aprirebbe la strada anche alla possibilità di cacciare sempre, oppure di svolgere attività che finora erano considerate illegali come la caccia alla volpe in tana.

“E’ un tradimento nei confronti di chi ama gli animali e ha riposto fiducia in cambiamento” – precisa Carla Rocchi, Presidente dell’Associazione Nazionale Protezione Animali. (ENPA)

La proposta di legge M5s sulla caccia è una iniziativa personale?

In commissione Agricoltura alla Camera il M5 Stelle, con la prima firma del Presidente Filippo Gallinella (m5s) seguito da numerosi componenti del suo partito, ha presentato la Proposta di Legge n. 982, ora in discussione. L’art.31 modifica la legge nazionale introducendo la figura del dell’operatore abilitato: una misura che  di fatto sdoganerebbe il principio la caccia tutto l’anno.

La Corte Costituzionale ha già condannato tale illecito coinvolgimento dei cacciatori, per ben 5 volte, e anche recentemete si è pronunciata contro le iniziative in materia della Regione Liguria. Ora scrive ENPA, grazie al M5S, si rischia di assistere a veri e propri massacri come quello della caccia alla volpe in tana, con mamme sbranate nel tentativo di difendere i loro piccoli lasciati agonizzare. Stesso pericolo potrebbero cinghiali, caprioli e altri animali selvatici.