M5S News

Corruzione in Comune, Quacquarini (M5S): «Nostre denunce erano sempre inascoltate»

“È stata dura ieri, una brutta e triste giornata per Ancona” Gianluca Quacquarini, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle interviene ancora sull’indagine per corruzione che sta scuotendo Palazzo del Popolo. “Un momento non del tutto inatteso perché tante volte abbiamo parlato di storture nel modo di amministrare questa città.
Tanti volte abbiamo fatto notare, inascoltati, le cose che non andavano su lavori effettuati male, le strane scelte, i mancati controlli e tanto altro. Abbiamo fatto tante interrogazioni, esposti, denunce su tanti aspetti non chiari che sono emersi nel tempo. Ma certo, giungere ad avere 30 persone indagate, di cui 5 agli arresti, a vario titolo, per reati gravissimi come: abuso d’ufficio, falso materiale e ideologico in atto pubblici, turbata libertà di incanti e in materia ambientale, truffa aggravata e rifiuto atti d’ufficio e sapere che tra gli indagati ci sono 4 assessori è una ferita per la città almeno per le persone come me che ancora intendono la politica come servizio da svolgere con onestà e lealtà verso i cittadini, figurarsi un dipendente pubblico come dovrebbe comportarsi nel ricoprire il suo ruolo per tutto ciò che lui in quel momento rappresenta.

Credo sia una ferita per tutti gli anconetani, una triste giornata. Nel mio intervento in aula ho chiesto che l’Amministrazione, gli uffici e tutta la macchina comunale si mettano a completa disposizione degli organi inquirenti fornendo la massima disponibilità e trasparenza perché le indagini si completino il prima possibile per fare in modo che al più presto si accertino le responsabilità di questi gravi reati. La città merita risposte certe e chiare”.