M5S News

Tecnopolo, senatrici M5S contestano: 'Ci sono controlli Anac sull'appalto'

Approda in Senato il caso della riqualificazione dell'area ex Manifattura tabacchi di Bologna. Ieri, infatti, le senatrici bolognesi del Movimento 5 stelle Elisa Bulgarelli e Michela Montevecchi hanno presentato un'interrogazione in cui chiedono al Governo di "controllare il corretto svolgimento della procedura di aggiudicazione dell'appalto di esecuzione dei lavori" e di "accertare che siano svolte le dovute analisi del sottosuolo interessato dagli scavi per la riconversione dell'area".

Le due parlamentari pentastellate temono che l'area "possa essere inquinata", dato che prima c'era un complesso industriale. In particolare, le perplessita' nascono dal fatto che li' "sara' costruita una vasca di laminazione da usare per il contenimento delle acque".

Inoltre, le esponenti del M5s richiamano "le preoccupazioni dei periti incaricati dalla Procura sulla lievitazione dei costi dei lavori", spiegando che "ci sono controlli e verifiche sull'appalto vinto dalla società Manelli di Monopoli, in provincia di Bari da parte della Corte dei conti e dell'Autorità nazionale anticorruzione" e aggiungendo che "il pagamento di una tranche di 12 milioni di euro è di fatto 'in natura', con il trasferimento di proprietà di un altro immobile, il che appare discriminatorio per le altre imprese che avrebbero voluto partecipare al bando di gara". La vicenda riguarderebbe comunque un lotto estraneo all'area dove verrà costruito il Centro Meteo Europeo.

Infine, Bulgarelli e Montevecchi chiedono che "i lavori di ammodernamento del complesso siano eseguiti nel massimo rispetto dell'ambiente", affermando che "sono molti i dubbi su una questione come quella del Tecnopolo, a partire dal lungo e costoso iter burocratico iniziato nel 2006, che finora ha visto lo spreco di diversi milioni di euro di Fondi europei e appalti dubbi con assegnazioni anomale, come quello della Manelli". (Dire)