M5S News

Piste ciclabili, M5S: «Non rispettano le prescrizioni di legge»

Venerdi 15 Marzo il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Niccolò Alessandro Longo e l'architetto Nicoletta Azzariti hanno indirizzato al Commissario Prefettizio un'istanza per richiedere la revisione della rete ciclabile del centro storico di Corato.

Per i pentastellati coratini la pista ciclabile «non rispetta alcune delle prescrizioni di legge a tutela della sicurezza sia dei ciclisti che dei pedoni. Tra le tante anomalie, la mancanza degli spartitraffico tra pista ciclabile e la carreggiata, la superficie in pietra lavica, l'inclinazione del manto stesso».

L'architetto Azzariti, pur precisando che «l'intera rete ciclabile cittadina andrebbe completamente rivista in funzione anche della mobilità sostenibile», ha proposto di «trasformare provvisoriamente l'intera area del centro storico in Zona 30. La Zona 30, prevista dal codice della strada, prevede la riduzione del limite di velocità da 50 a 30kmh in modo tale da far convivere contestualmente autovetture, ciclomotori, biciclette e pedoni».

Per quanto riguarda le aree in cui insiste l'attuale pista ciclabile, Nico Longo propone di «destinarle ad aree di parcheggio gratuito consentito per un massimo di 30 minuti, in modo da poter consentire anche ai clienti delle attività commerciali del centro storico, di poter sostare e acquistare più agevolmente»