M5S News

Gentiloni: «Nessun Paese è al sicuro, ma non ci arrendiamo al terrorismo»

Anche gli espulsi devono cambiare la password. l’ultimo capitolo della vicenda hacker che ha colpito i Cinque Stelle ha i risvolti della beffa. Tant’è che c’è chi ironizza sul web e parla del «risveglio degli utenti dormienti». Diversi ex Cinque Stelle che si sono allontanati da tempo dal Movimento o che, addirittura, sono stati cacciati hanno ricevuto la comunicazione-invito a sostituire le proprie credenziali d’accesso al blog di Beppe Grillo. Tra loro c’è anche qualche volto celebre nell’universo pentastellato come Federica Salsi, ex consigliera comunale a Bologna, espulsa con Giovanni Favia nel 2012 dopo una polemica dai toni accesi per una presenza a

(Grillo parlò della tv come «punto g»). L’ex pentastellata ha commentato su Facebook: «A 5 anni dall’espulsione della Salsi dal M5S, Casaleggio ci ripensa». Come lei anche la sindaca di Quarto Rosa Capuozzo («Mi è arrivata l’8 agosto») e Raffaella Pirini, che con Salsi aveva solidarizzato dopo l’intervento di Grillo sul punto g e che venne cacciata nello stesso periodo. «È assurdamente arrivata anche a me», dice Pirini, ex consigliera a Forlì, parlando della mail. «Sono recidivi — prosegue — già anni fa mi chiesero con una mail di fare qualche cosa che ora non ricordo».