M5S News

Rosatellum, le due piazze di M5S e sinistra. E Di Battista evoca Mussolini - Corriere.it

In piazza del Pantheon, dove sventolano le bandiere di Mdp, Possibile e Sinistra italiana, Roberto Speranza racconta: «Sapeste quanti militanti mi hanno detto: ma perché non l’avete fatta insieme ai 5 Stelle questa manifestazione?». Ma naturalmente i tempi non sono maturi e quelle tra Articolo 1 e M5S restano convergenze parallele, con un solo obiettivo: fermare sul nascere la legge elettorale e affondare il Pd e il futuro, potenziale, governo di larghe intese.

e Alessandro Di Battista va oltre: «La fiducia? Solo Mussolini osò tanto». Diversi deputati, da Vito Petrocelli a Nicola Morra, non concordano: «Il fascismo non c’entra nulla».

, che sale sul palco, siglando platealmente la pace ritrovata con il Movimento, dopo i problemi di Rimini. Fico si professa gandhiano, spiega che non bisogna avere «nemici» e non tira per la giacchetta il presidente Mattarella, anche se considera «scandaloso che abbia avallato la fiducia». Dopo Fico, in ordine di importanza, parlano Alessandro Di Battista e il candidato premier Luigi Di Maio. Oggi si replica con protesta e una «veglia democratica». Beppe Grillo sarà a Roma, in tribuna e forse in piazza. C’è chi spera anche nella presenza di Virginia Raggi.