M5S News

Simbolo e festa M5S, Grillo si sfila. «Ma lui resta il guardiano» - Corriere.it

«Finalmente ha ripreso a fare ciò che gli piace fare, ciò per cui è nato: stare su un palco». «Il Movimento? È sempre nei suoi pensieri, ma ora è quasi esclusivamente un guardiano dei suoi valori»: un anno dopo la svolta, il passo di lato da capo politico del Movimento, Beppe Grillo — per chi ha condiviso con lui il tragitto dei Cinque Stelle — rimane un punto fermo. Ma le prospettive però sono cambiate. L’ulteriore passaggio di mano del vecchio simbolo dato in uso gratuito all’Associazione Rousseau (presieduta da Davide Casaleggio) è solo — come lo definiscono i ben informati — un «atto quasi scontato». Grillo ha lasciato la prima linea e anche tutti gli oneri che derivavano dal ruolo di leader indiscusso del Movimento. In primis i procedimenti legali. Sui processi il fondatore dei Cinque Stelle ha spesso scherzato anche dal palco. «A me arrivano le cause...», diceva nel 2017. Ora non più. E lo sottolinea ancora durante gli show.