M5S News

ABBONATI SUBITO PER TE IL PRIMO MESE GRATIS!

Leggi illimitatamente tutti gli articoli del sito

Lo strappo alla fine si è consumato ed è stato un po’ più forte (numericamente parlando) rispetto alle previsioni della vigilia. I no dei Cinque Stelle sono 15 (Abate, Angrisani, Crucioli, Di Micco, La Mura, Giannuzzi, Corrado, Mantero, Moronese, Mininno, Lezzi, Morra, Granato, Ortis e Lannutti) e le assenze strategiche sono altre 4-5 su un totale di 8 parlamentari non presenti al Senato. Ma soprattutto tra chi ha negato la fiducia al governo ci sono alcuni volti storici del Movimento come Barbara Lezzi e Nicola Morra. I venti frondisti rappresentano quasi un quarto della compagine pentastellata. Numeri che ora aprono uno squarcio all’intimo del Movimento. C’è chi già preannuncia una lettera di Crimi per «cacciare» dal gruppo i dissidenti.