M5S News

Emergenza sanitaria: Taglieri (M5S) vicino agli “eroi dei nostri giorni”

Il Consigliere regionale e Vice Presidente della Commissione Sanità  ha presentato nelle ultime ore una  mozione sul  personale infermieristico. ” Molti vantano esperienze e professionalità accumulate in tanti anni di lavoro che rappresenta un patrimonio che va tutelato” Analoga iniziativa è stata presentata   dal Partito del Governatore Marsilio nella Regione Lazio e approvata dal governo di centro sinistra. Perchè in Abruzzo, si chiede il proponente, non si ripete la stessa cosa ?

 “L’importanza di questo provvedimento sta nell’apporto straordinario di questo personale non solo nella gestione dei pazienti positivi, ma anche nella riorganizzazione del lavoro presso i reparti chiusi o accorpati per far fronte all’eccezionalità della condizione. La loro presenza al fianco del personale delle Asl è servita per rinforzare un organico estremamente ridotto, così da sostenere la forza lavoro chiamata a un impegno enorme per riuscire a offrire a tutti i pazienti la qualità di cure più alta possibile”. “Parliamo di persone – prosegue – che molto spesso hanno accumulato anni di esperienza all’intimo della sanità abruzzese, e per questo hanno già una formazione completa. Un vero e proprio patrimonio che deve essere tutelato e, soprattutto, inquadrato all’intimo delle Asl affinché non venga disperso. Oltretutto gli ingenti finanziamenti destinati ai territori sia dal Governo nazionale che dall’Unione Europea, che dovranno essere impiegati in campo sanitario, potrebbero offrire un’occasione unica per cogliere questa opportunità”. “Pertanto – conclude – attraverso questa mozione chiedo che la Giunta regionale e l’intera maggioranza prendano un impegno, come già fatto in altri territori, affinché individuino il tragitto migliore per ottenere questo risultato e internalizzare il personale infermieristico e gli operatori socio-sanitari delle cooperative. L’emergenza Covid ci ha mostrato quanto faccia la differenza avere personale competente e numericamente adeguato. Regione Abruzzo si muova di conseguenza”, conclude