M5S News

Giarrusso (M5S): "Il sistema dei fondi pubblici per i piani PEEP va contrastato"

Vendere una casa ad un prezzo superiore al convenzionale è una prassi illecita molto diffusa in Toscana ed in altre regioni, tanto da far pensare ad un sistema teso ad utilizzare illegalmente i fondi pubblici che i piani PEEP ricevono. Per martedì 11 luglio alle ore 9,30 gli attivisti del M5S hanno organizzato un presidio per la legalità a Scandicci in Via di Porto 193.

“In Toscana ci sono una serie di situazioni fallimentari di Cooperative Edili che stanno mettendo in ginocchio famiglie che hanno già pagato il reale costo della loro abitazione. È evidente l’applicazione di un Sistema Gestionale dell’edilizia agevolata pensata non per fornire un’abitazione ai loro soci ma per sfruttare risorse economiche pubbliche e denaro alle famiglie associate nella cooperativa”.

A sostenerlo è il senatore Mario Giarrusso, componente della commissione antimafia che prenderà parte assieme agli attivisti del M5S di Scandicci al presidio di martedì in quanto la famiglia Tallarico sarà sottoposto ad un ulteriore tentativo di spossessamento dell'immobile, il quinto per l’esattezza, dopo aver denunciato l'illecita vendita degli alloggi costruiti in edilizia popolare convenzionata ad un prezzo maggiorato rispetto a quello stabilito nella convenzione.

“Si chiede semplicemente di rogitare l'appartamento che ha già abbondantemente pagato oltre il prezzo di convenzione e il presidio di martedì è teso a difendere un caso emblematico, simbolo dello strapotere delle cooperative che ormai hanno abbandonato lo spirito originario per diventare gigantesche imprese edili, avallate da mancati o blandi controlli da parte delle amministrazioni comunali che non hanno voluto o potuto far valere il loro potere.” Conclude Giarrusso.