M5S News

Coronavirus, Quartini (M5S): "Protocolli per i pazienti da ottimizzare."

"Nella fase 2 è necessario ‘testare’, ‘tracciare’, e ‘trattare’ i cittadini per scongiurare una seconda ondata pandemica. Il sistema delle 3T deve però essere veloce e strutturato, oltre a rispettare la privacy dei pazienti. Il paziente 'positivo' si trova però immerso in un protocollo che non ci appare adeguato all'emergnza che stiamo affrontando. Il paziente che esegue il test sierologico, dovunque lo faccia, deve a nostro avviso essere 'accolto' immediatamente dal sistema sanitario per la verifica con il tampone, senza dover passare per telefonate, appuntamenti, mail e password che complichino ulteriormente il sistema. Il tragitto che dovrebbe 'mettere il cittadino al centro' deve prevedere che il sistema sanitario gli fissi un appuntamento per il tampone in poche ore, e che tutti i soggetti debbano attivarsi e coordinarsi. A maggior ragione se il tampone sarà positivo. A quel punto il cittadino deve essere accudito, monitorato, curato immediatamente se necessario, e i suoi contatti ugualmente accolti in un protocollo che impedisca la propagazione del virus. Abbiamo grandi professionlaità nelle corsie delle strutture sanitarie: dobbiamo però dare a loro i migliori strumenti, e non complicargli la vita. Perchè solo dandogli il meglio, potranno tutelarci al meglio".