M5S News

Piazza IV Novembre, Parlanti (M5S): "Quanto ci costerà?"

Un Consigliere di opposizione ha il dovere di portare alla luce ciò che spesso può cadere nell'oblio, cosa consueta a queste latitudini con il PD lamporecchiano e questa Giunta, suo alter ego; proprio per questo è stata presentata interrogazione, visto il grande interesse di molti cittadini, con cui chiedere il conto finale dell'ancora incompiuta e, per molti, poco digerita Piazza IV Novembre, per la quale l'amministrazione ha stanziato recentemente nuovi fondi. Quanto costerà, alla fine, con esattezza quest'opera nata e non ancora conclusa? L'esatta cifra non l'abbiamo, ipotizziamo che si arriverà prossimi ai 400.000 euro, più che ai 350.000. Ma attendiamo risposte.

E' stato inoltre chiesto perchè l'intervento con cui sono stati piantati i nuovi alberi è avvenuto dopo l'ultimazione della piazza e perché non è stato previsto prima, dovendosi poi intervenire in un momento successivo; si è mosso per caso qualche specifico Ente intimando l'amministrazione ad adeguare l'opera alle normative vigenti?

Alcuni arredi sono stati rimossi, chiediamo pertanto che fine abbiano fatto. Inoltre, su altro fronte, in occasione del rinnovo del sistema soste a pagamento, l'Assessore ai lavori pubblici, a mezzo stampa online, affermò che la sostituzione dei parchimetri mitigava il degrado urbano (cioè?!), allora c'è da chiedersi se non è a azzardo degrado aver progettato una piazza con una pavimentazione che, come prevedibile, è sempre palesemente macchiata a causa delle attività del mercato del venerdì, se non è degrado urbano il rudere dell'ex Cinema Berni o le vecchie officine Vescovi, piuttosto che i marciapiedi fatiscenti di Via Martiri, tanto per limitarsi a pochi casi. Domandiamo quindi se saranno previste manutenzioni straordinarie per questo prevedibile (in origine) inconveniente, la pavimentazione costantemente imbrattata. L'amministrazione non perde occasione per pontificare su progetti di recupero/revisione del centro di Lamporecchio. Il sospetto, in attesa della risposta, è che il costo di questa piazza, eterna incompiuta e discutibile esteticamente, che tanto ha fatto storgere il naso a molti cittadini, sia sulle cifre esposte sopra, dirottando risorse eccessive in rapporto allo scarso risultato. Non dimentichiamoci che negli ultimi mesi, solo per fare degli esempi, il nostro Comune ha accantonato 42.000 euro per gli enormi debiti della società partecipata SPES, senza contare i 10.000 euro per l'approvazione del PEF di Alia, nonchè i quasi 15.000 euro accumulati in ricorsi giudiziari per la questione farmacie (su cui gli ex Renziani della sezione locale del PD, segretario in primis, non hanno speso una parola...troppo imbarazzo, meglio dire che va tutto bene e siamo un paradiso in Terra!). Poi si meravigliano se certi passaggi politici, in Consiglio, se li votano da soli...dovrebbero stupirsi semmai del contrario!