M5S News

Accolta la richiesta di LeU e M5S: la missione in Niger dovrà essere votata in Aula alla Camera

Il Pd voleva sbrigare la questione in Commissione

L'aula della Camera tornerà a riunirsi il 17 gennaio alle 10.30 Per discutere il Dpcm sulla missione in Niger. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo dopo che era stata avanzata una richiesta in tal senso dai gruppi di Leu e M5S. Il voto è previsto non prima delle 16.

Sarà quindi l'Aula della Camera, e non un semplice passaggio in commissione, a doversi esprimere sull'autorizzazione della missione internazionale in Niger. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. A chiedere che il dpcm , varato nell'ultimo Consiglio dei ministri di fine dicembre, facesse un passaggio in Aula sono stati Mdp, Sinistra italiana e M5s, mentre il Pd, viene riferito, ha espresso perplessità, preferendo l'esame da parte della commissione parlamentare competente.

Il provvedimento approderà quindi nell'Aula della Camera il 17 gennaio, alle 10,30, con votazioni non prima delle 16. Il provvedimento in questione, oltre alla missione in Niger, autorizza altre 5 nuove missioni internazionali per il 2018 (in tutto, dunque, quelle nuove sono 6) e conferma le altre 49 missioni già in corso.

Fino al 2016 le missioni internazionali erano oggetto di un decreto del governo, che doveva poi essere convertito in legge dal Parlamento. Con la riforma del 2016, è stata introdotta una nuova procedura: le missioni internazionali sono contenute in un atto di indirizzo.