M5S News

E il "ministro" M5S all'Economia Roventini ritwitta l'alleanza tra Pd e M5S

Roventini su twitter pubblica un articolo di Jeffrey Sachs, consulente di Ban ki Moon all'Onu, che auspica un'intesa tra dem e grillini

E il candidato ministro all'Economia del Movimento 5 Stelle lanciò un segnale al Pd. Sul profilo twitter di Andrea Roventini, indicato da Luigi Di Maio come l'uomo scelto in un ipotetico governo M5S per occupare il posto di Pier Carlo Padoan in via XX Settembre, ha rilanciato un articolo pubblicato sul Sole 24 Ore di Jeffrey Sachs, docente di Sviluppo sostenibile e di Politica e gestione della salute alla Columbia University e consulente del segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon in cui, a seguito di un lungo ragionamento, Sachs auspica una alleanza tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle. Un tweet che non può leggersi se non come un segnale ai democratici.

Partendo da una analisi sulla necessità di una Unione Europea unita di fronte alle sfide geopolitiche e commerciali, alla discesa della leadership degli Stati Uniti e al controverso rapporto tra Bruxelles e Mosca, Sachs ribadisce la necessità per l'Ue di svolgere un ruolo fondamentale nelle crisi internazionali. Ma l'unità dell'Unione, secondo l'editorialista del Sole, dipende da quello che succederà in Italia, in una fase di stallo politico dal giorno successivo alle elezioni del 4 marzo.

"I sostenitori di una Ue forte e fremente (e io sono tra questi) - scrive Sachs - dovrebbero sperare che i partiti dissidenti uniscano le forze con i partiti tradizionali socialdemocratici, ormai indeboliti, per promuovere uno sviluppo sostenibile, l'innovazione e una crescita guidata dagli investimenti per bloccare le coalizioni anti-Ue".