M5S News

Rosatellum, M5s ricorre alla Consulta

Il Movimento 5 Stelle, dopo le proteste di piazza che hanno scandito il passaggio in Aula del Rosatellum bis, vuole provare il tutto per tutto per fermare la nuova legge elettorale. Il Movimento ha depositato alla Consulta un ricorso contro il Rosatellum. I ricorrenti - secondo quanto viene riferito - denunciano «forzature regolamentari» nell'approvazione della legge, dovute all'apposizione di più questioni di fiducia da parte del governo. A presentare il ricorso, i capigruppo M5S di Camera e Senato, Simone Valente e Giovanni Endrizzi. «Non lasceremo nulla di intentato», affermano. Intanto, arrivano le prime sanzioni contro i parlamentari M5s, dopo le proteste in aula durante l'approvazione del Rosatellum: spiccano i due giorni di interdizione il senatore Maurizio Santangelo e il giorno di sospensione per Moronese, Taverna, Airola, Cioffi, Crimi, Donno, Giarrusso e Lucidi. Sospesa anche la capogruppo di Si De Petris.