M5S News

Così gli Stati generali potranno innescare la scissione del M5s in Europa

In quattro europarlamentari pronti a entrare coi Verdi. Gli altri dieci potrebbero federarsi col Pse, stringendo un patto col Pd. E Dibba strizza l'occhio ai No Euro

Si sa che certi tic ritornano un po’ come la sindrome del braccio teso del dottor Stranamore. E così Matteo Brambilla, già candidato sindaco a Napoli, giorni fa, all’assemblea regionale del M5s, s’è mostrato via Zoom con un cartello emblematico: “Fuori dall’euro”. E uno dice vabbè: è Brambilla. Se non fosse che poi, il Brambilla, sostenuto pubblicamente da Di Battista, finisce tra i trenta più votati dagli iscritti di Rousseau ottenendo così il mandato a tenere uno egli interventi conclusivi all’assemblea di domenica.