M5S News

M5S: i 23 ribelli napoletani in aula
Grillo chiede clausola riservatezza

A un passo dalla sentenza di reintegro nel M5S, colpo di scena in Tribunale nella causa che vede contrapposti i 23 espulsi napoletani ai vertici del Movimento. Beppe Grillo, apprende l'Adnkronos, si appella alla 'clausola di riservatezza' per gli espulsi, ovvero chiede loro di non rilevare quanto deciso dal giudice in Aula. Evitando così che le ragioni alla base del loro reintegro rimbalzino sui social network e sui giornali. È quanto accaduto martedì scorso al tribunale di Napoli. Quindici dei 23 espulsi avevano optato per la conciliazione, chiedendo ai vertici del Movimento il solo reintegro, oltre al pagamento delle spese legali. In sintesi, una sorta di attestato di riconoscimento, che rivelasse a tutti che non avevano commesso nulla di disciplinarmente rilevante per meritare il cartellino rosso piovuto dai vertici del Movimento.