M5S News

Di Maio: «M5S al governo o sarà il caos»

«Gli scenari post voto sono due: o il M5s va al governo o il caos». Lo dice Luigi Di Maio in un videomessaggio su Facebook.

«Renzi e Berlusconi - aggiunge - hanno capito che insieme non faranno il 51 per cento e dicono che si tornerà a votare. Sono degli irresponsabili perché questa condizione l'hanno creata loro apposta per fare l'inciucio dopo il governo, ma ora che sanno che non riusciranno sono nel panico e non hanno nessun piano B. Io sono fiducioso, molto fiducioso, in questi 25 giorni tutto può cambiare e possiamo giungere ad avere la maggioranza».

La caratteristiche dei collegi uninominali del M5s è che i candidati «sono del territorio in cui si candidano non come la Boschi paracadutata a Bolzano o Sgarbi nella mia città, mandato lì a fare il provocatore», sottolineata poi Di Maio, rivolgendosi direttamente agli elettori della sua città Pomigliano D'Arco. «Cari amici Di Pomigliano - afferma - mi rivolgo a voi vi prego di tolleralo. Lo conosciamo tutti,fa quello di mestiere, non consideratelo neppure un candidato, ma spiazzatelo con la nostra proverbiale ospitalità, offritegli un caffè, una pizza, una sfogliatella. Non date peso a ciò che dice, è solo il personaggio che interpreta quello che è stato scritto dal suo regista Berlusconi».

«Il 2 marzo chiuderemo la campagna elettorale a piazza del Popolo a Roma dove dobbiamo esserci tutti, tutti quelli che hanno voglia di partecipare, scegliere e cambiare l'Italia», continua il candidato premier M5S. «In questi giorni fino al 12 febbraio - spiega Di Maio - sarò in Puglia, Basilicata Campania e Calabria». La prima parte del tour si chiuderà a Pomigliano d'Arco. Poi ci saranno le 12 tappe conclusive per il rally finale: il 14 febbraio Chieti, poi Rimini, Livorno, Genova, Torino, Cagliari, Caserta, Bari, Napoli e Palermo.