M5S News

M5S contro l'euro sul blog di Grillo: «Ormai è anacronistico»

«C'è bisogno di rivedere i parametri fondamentali, c'è bisogno di recuperare una capacità di programmazione che oggi, un sistema monolitico come quello dell'euro, non consente, c'è bisogno di diversificazione, c'è bisogno di recuperare una prospettiva di sviluppo per l'Europa che alcuni di questi parametri stanno ingabbiando in un contesto totalmente diverso rispetto a quello in cui erano stati sviluppati. E questo cambiamento può venire dall'Italia».

È quanto si legge in un intervento di Lorenzo Fioramonti, docente di Economia politica all'università di Pretoria, ospitato sul blog di Beppe Grillo nell'ambito del programma M5S di Sviluppo Economico. «C'è sempre più consapevolezza in Europa, tra milioni di persone, imprese di vario tipo e anche esperti economici di varia provenienza, che i fondamentali economici sulla base dei quali si è sviluppata l'Unione Europea vadano ripensati, in particolar modo i parametri che legano il deficit e il debito al Pil.

Infatti non si è mai capito, neppure quando il trattato di Maastricht è stato introdotto, all'inizio degli anno Novanta, perché dobbiamo rispettare un parametro del 3% tra deficit e Pil e uno del 60% tra il debito pubblico e il Pil, quando sappiamo benissimo che a livello internazionale la scienza economica non ha raggiunto alcun tipo di consenso su quali siano i parametri che permettono ad un'economia di prosperare e svilupparsi», scrive il docente secondo il quale «il Pil non è più come ottant'anni fa un indicatore relativamente idoneo per misurare la performance economica di un paese ma è sempre più anacronistico».

«Abbiamo bisogno di ritornare a capire che anche il denaro che utilizziamo ha un senso rispetto a un modello di sviluppo particolare, ed è sempre più chiaro che un sistema monolitico come quello dell'euro è anacronistico nel XXI secolo», sottolinea ancora il post.