M5S News

M5S, sul blog la discussione sul programma economico:
«Europa a due velocità? Perché non cinque o sei?»

Gruppi omogenei di paesi europei per costruire un'Europa a più velocità, a cinque, sei velocità. Non a due. Questo il rimprovero che arriva dal blog di Beppe Grillo che da giorni, incurante degli attacchi hacker, sta portando avanti la discussione sul programma economico del M5S. E lo fa con un professore di finanza dell'università Cattolica di Milano, Claudio Maria Grossi. Le considerazioni espresse dal professore sul blog si avvicinano a quell'idea di alleanza dei paesi del Mediterraneo che spunta ciclicamente nel Movimento 5 stelle che, da quando ha accantonato il referendum sull'euro, sta escogitando qualsiasi modo per rimanere all'intimo dell'Unione Europea e combattere, da dentro, i vincoli di bilancio come il fiscal compact. 

Il docente rimarca come le regole di Maastricht siano un sistema che ormai si èmete da raggiungere, che non possono necessariamente essere il 3% di rapporto deficit/Pil e il 60% del rapporto debito/Pil, perché ogni stato ha caratteristiche, come le imprese, diverse, e le performance che può ottenere possono ed è intelligibile che siano diverse

Fuor di metafora - cocnclude il professor Grossi - ogni stato dovrà essere misurato sulle sue reali condizioni di performance possibili, e mirare a quelle, quindi target diversi e velocità diverse, per diversi gruppi di paesi. Credo che trovare l’armonia e la condivisione su questo, faccia fare un enorme salto di qualità anche al clima di collaborazione europeo