M5S News

M5S Sicilia, il voto online e il richiamo al civismo

C'é la bandiera della Sicilia, della Trinacria, alle spalle del candidato presidente Giancarlo Cancelleri e sovrasta le insegne del Movimento 5 stelle. Non poteva che partire da una regione come questa la svolta civica pentastellata, o lepiù grandi rivoluzioni che si sono compiute in Italia". É Luigi Di Maio che parla e che con il suo volto racconta benissimo questa fase new normal del M5S che si sente finalmente pronto, e fertile, in tema di intese e accordi politici su precisi punti programmatici. Non si parla di alleanze, si scaccia la parola con fermezza ma in realtà, chiuso il vocabolario dei sinonimi e dei contrari, si inizia a coltivare il dialogo in vitro in Sicilia per poi riproporlo in chiave nazionale.

Che il baricentro del M5S oscillasse vorticosamente a destra e a sinistra era noto, ora da centrifuga verso le ideologie novecentesche la linea del M5S è diventata centripeta, affamata com'è di quel voto che nuovo non è più: i primi sindaci M5S sono del 2012, Giancarlo Cancelleri ha attraversato 5 anni di opposizione all'Ars e si candida per la seconda volta a guidarla, in mezzo ci sono l'esperienza complicatissima di Virginia Raggi a Roma e un cambio di prospettiva politica in Europa collaudato a parole ma che non è potuto uscire dal garage di Bruxelles. Serve un coinvolgimento ampio, evoca "una maggioranza solida" Cancelleri votato da 2 mila e passa iscritti a Rousseau.

Alla votazione che lo ha incoronato 4.350 iscritti certificati. Cancelleri ha raccolto il 51,1% dei consensi, pari a 2.224 voti. Il blog di Grillo ieri in tarda serata ha pubblicato tutti i numeri della consultazione online, come qualche attivista arrabbiato chiedeva. Questa la classifica delle preferenze raccolte dai candidati alla presidenza battuti da Cancelleri. Cancelleri Giovanni carlo: 2224 Trizzino Giampiero: 742 Cappello Francesco: 623 Zito Stefano: 215 Foti Angela: 211 Tancredi Sergio: 116 Listì maman Alì: 111 Marano Jose: 70 Scarcella Giuseppe: 38 Tra i candidati deputati regionali ci sono attivisti che hanno incassato un solo clic. Ecco perché urge spalancare le porte del consenso extra Movimento in Sicilia, e non solo.