M5S News

La protesta di Banksy in mostra al Mudec di Milano

Era tutto scritto nei programmi elettorali. Ma forse abbiamo smesso di prenderli seriamente. Il governo Lega-5 Stelle, al di là delle fibrillazioni di queste ore, potrebbe nascere lì, dai tanti punti di contatto.

Anche se proprio in queste ore non mancano gli elementi di frizione e le correzioni di rotta i punti di contatto sono numerosi: no Euro, lotta all’immigrazione, abolizione della legge Fornero. Certo molto meno chiara è la contiguità su flat tax e ricavo di cittadinanza.

O l’affinità geografica di due forze politiche che sono invece complementari a livello territoriale, con la Lega dominante al nord e i 5 Stelle al sud. Ma che sommati prendono in media il 47% dei voti a livello provinciale con picchi del 55% sia al sud (Napoli, Siracusa) che al nord (Treviso, Vicenza).

Ma perché Lega e 5 Stelle vogliono “superare” la Fornero? Per sostituirla con cosa? Nel contratto di governo si fa strada l’ipotesi Quota 100: per poter andare in pensione la somma tra età anagrafica e anni di contributi dovrebbe essere almeno 100. Quindi si potrebbe andare in pensione a 62 anni con 38 anni di contributi oppure a 59 anni con 41 anni di versamenti.