M5S News

Ritiri e cordate, nuovi veleni sulle regionarie M5S

Urne aperte dalle 10 alle 19

Nel giorno in cui il MoVimento 5 Stelle sceglie il proprio candidato alla presidenza della Regione Lazio, una nuova polemica rischia di creare nuove tensioni tra i penta stellati romani. Dopo l'endorsement a favore di Valentina Corrado del sindaco di Pomezia Fabio Fucci con tanto di mail "fantasma" inviata agli attivisti e censurata dal blog di Grillo e le polemiche di Davide Barilari che ha puntato l'indice contro le cordate, è la volta dei ritiri.

Tra i dieci candidati che si sono conquistati il diritto di correre per la candidatura a governatore del Lazio, infatti, due consigliere regionali vicine alla Corrado, Pernarella e Denicolò, hanno annunciato con un post su Facebook la loro soluzione di ritirarsi. Una mossa che ha fatto storcere il naso a più di un attivista; non manca chi chiede sanzioni esemplari, in stile MoVimento prima maniera. Le regole interne, infatti, non consentono ai candidati di annunciare pubblicamente il loro ritiro, che doveva essere soltanto comunicato al blog entro le 13.00 di ieri. Non è un caso che sul blog i "ritirati" non fossero stati pubblicati, proprio per non falsare la votazione ed evitare qualsiasi azzardo di correntismo intimo. Ma basta un post sul social network per aggirare di fatto il divieto, com'è stato fatto nella giornata di ieri da Pernarella e De Nicolò. Un ritiro che potrebbe anche essere un invito agli attivisti che le hanno votate a convergere su Valentina Corrado. Difficile capire quanto spostino le decisioni di Pernarella e Denicolò: al primo turno infatti si votavano i candidati consiglieri con tre preferenze.

Nella votazione di oggi si può scegliere un unico candidato governatore. Di ben altro tenore il post, invece, di un'altra consigliere regionale, la Blasi, che ha scritto di voler continuare "in prima linea" la propria battaglia per portare il MoVimento a vincere nel Lazio. La Blasi dunque non si ritira. In un clima di tensione crescente, gli attivisti oggi dalle 10 alle 19 voteranno per scegliere il candidato presidente. Favorita sembra essere la deputata Roberta Lombardi, con i consiglieri regionali uscenti Davide Barillari e Valentina Corrado a insidiarla. I risultati delle ragionare pentastellate verranno resi noti sabato sera al termine della kermesse di Marino da Beppe Grillo e Davide Casaleggio in persona.