M5S News

Cure odontoiatriche, Laricchia (M5S) denuncia «pasticcio» sul nuovo regolamento: privilegiati pochi, discriminati tanti

La candidata pentastellata invierà una nota al Dipartimento Salute regionale

BARI - «La Regione Puglia conceda agli ambulatori odontoiatrici la possibilità di adeguarsi a quanto stabilito dal regolamento regionale, pubblicato in pieno lockdown, con cui sono stati modificati i requisiti di autorizzazione e accreditamento per queste strutture». È quanto chiede la candidata presidente del M5S e della lista civica Puglia Futura Antonella Laricchia, che invierà una nota al Dipartimento Salute regionale. «Nel regolamento - spiega - a differenza dello schema precedente è stata infatti inserita la sedazione cosciente tra le prestazioni a maggiore invasività, con la conseguenza che numerosissimi interventi di chirurgia espresso a voce, per cui è necessaria la sedazione, possono essere effettuati ora solo in pochissime strutture private, con un grave danno sia per i pazienti che avevano interventi programmati da mesi e rischiano di veder vanificato il tragitto di cure dentali già intrapreso, che per le strutture autorizzate all’esercizio, che all’improvviso si sono viste vietare la sedazione cosciente. Un pasticcio tutto pugliese a cui va posto subito rimedio».