M5S News

Il presidente della Ceam Petrocchi incontra Marsilio a Palazzo Silone

ORTONA – “Le battaglie sostenute, dapprima da pochi e poi da gran parte della comunità e dallo stesso Comune di Ortona, sono state fondamentali per ritardare e poi fermare un progetto sbagliato. In questo momento il ricordo del Wwf, e crediamo di tutto l’Abruzzo, non può ovviamente che andare a Fabrizia Arduini, scomparsa l’estate scorsa. Fu proprio lei, da presidente del Wwf Zona frentana e Costa teatina e da referente energia del WwF anche a livello nazionale, una delle principali artefici della mobilitazione locale e regionale che oggi ha consentito di operare la scelta giusta”. Lo dicono Filomena Ricci, delegato regionale del Wwf Abruzzo, e Ines Palena, presidente del Wwf Zona frentana e Costa teatina commentando il conclusivo stop al progetto della Seastock per il deposito Gpl di Ortona da 25.000 metri cubi che non potrà essere realizzato nell’area portuale ortonese giunto da una conferenza dei servizi tenuta presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

”Tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia tra il gruppo locale di attivisti del Movimento 5 Stelle di Ortona che ringrazio per l’impegno professato in questi anni, alle associazioni e comitati, alla cittadinanza di Ortona e all’amministrazione comunale che ha difeso la volontà dei cittadini” – commenta la deputata Daniela Torto (M5S). ”Avevo sottolineato che c’erano aspetti da approfondire sull’iter autorizzatorio perché era trascorso davvero troppo tempo dall’ultimo passaggio amministrativo e l’inerzia degli uffici che hanno in mano il procedimento non poteva essere ammissibile”.

Il sindaco di Ortona Leo Castiglione parla di ”importante risultato per il bene del territorio”. ”Questo – dice il sindaco – è un successo di tutti gli ortonesi che si sono impegnati in questi anni contro la realizzazione di questo progetto. Insieme abbiamo scongiurato un impianto pericoloso non solo per le attività del porto ma per l’intera città. Un ringraziamento particolare ai rappresentanti del M5s locale e regionale, alle associazioni di tutela ambientale, il mio pensiero corre a Fabrizia Arduini che sicuramente sta esultando, e ai tanti ragazzi e cittadini che hanno combattuto insieme a noi”.