M5S News

Nuovo reparto Covid al San Martino. Solinas (M5S): “Mancano i medici”

“L’apertura di un reparto Covid all’ospedale San Martino di Oristano annunciata dalla Assl, per quanto necessaria, si innesta in un sistema sanitario già compromesso e che soffre di una penuria cronica di personale sanitario. Per questo chiedo innanzitutto all’assessore tempi certi di allestimento del reparto dedicato ai pazienti positivi al covid, quali locali intende adibire al servizio e soprattutto in che modo intenda ritrovare il personale sanitario”.

Così interviene il consigliere regionale del M5S, Alessandro Solinas a seguito dell’arrivo di tre pazienti positivi al Covid-19 al San Martino e alla soluzione comunicata dall’assessore Nieddu dell’apertura di una struttura Covid nel nosocomio oristanese. Secondo l’esponente dell’opposizione però “il nuovo reparto rischia di sottrarre risorse ad altri reparti già al collasso e di allungare ulteriormente le liste d’attesa”.

“Chiediamo”, prosegue infatti il consigliere del M5S, “che l’assessore assicuri una struttura adeguata in particolare modo per rispondere alla preoccupazione del personale sanitario che dopo quanto accaduto da ieri, ovvero l’arrivo di tre pazienti positivi al Covid e presi in carico dal reparto di Pronto Soccorso del San Martino data la mancanza di disponibilità di posti letto nelle altre strutture Covid-dedicate”.

“Il personale”, conclude il consigliere pentastellato Alessandro Solinas, “teme giustamente di doversi fare carico di un servizio per cui l’ospedale non è minimamente attrezzato da nessun punto di vista. A dispetto delle dichiarazioni dell’assessore alla Sanità, quanto accaduto dimostra che la condizione non è affatto sotto controllo, che gli ospedali sardi covid-dedicati stanno cominciando a rifiutare i pazienti e che al San Martino verrà presto aperta una struttura Covid senza che siano state date certezze di alcun tipo sulle modalità con cui si intende farlo”.