M5S News

Energia, M5s: con fine tutela meccanismo mensile prezzi

ROMA (Public Policy) – “Adottare iniziative, anche di carattere normativo, che prevedano l’istituzione di un meccanismo di fissazione mensile dei prezzi al Pun valido a partire dal 1° gennaio 2022, data di uscita dal regime di maggior tutela per microimprese e clienti domestici, nei limiti e con i requisiti previsti dalla direttiva UE 2019/944″.

È il principale impegno contenuto nella risoluzione M5s presentata in commissione Attività produttive alla Camera sul mercato libero dell’energia. La normativa in vigore prevede il superamento del servizio di maggior tutela, cioè quando le condizioni contrattuali ed economiche per i servizi di fornitura di energia elettrica sono definite dall’Autorità, a partire dall’1° gennaio 2021 e per le microimprese e per i clienti domestici a partire dall’1° gennaio 2022. La risoluzione, tra le premesse, sottolinea che “gli elementi critici per la concorrenzialità del mercato della vendita ai clienti domestici (come i fenomeni di concentrazione, la presenza di barriere alla crescita e la minore dinamicità dei clienti) continuano a rimanere significativi, seppure con lievi segnali di miglioramento”.

Per questo la risoluzione, a prima firma Davide Crippa, punta a impegnare il Governo “ad adottare iniziative, anche di carattere normativo, che prevedano l’istituzione di un meccanismo di fissazione mensile dei prezzi al Pun valido a partire dal 1° gennaio 2022, data di uscita dal regime di maggior tutela per microimprese e clienti domestici”.

Ma non solo. La risoluzione prevede un secondo impegno: “Favorire iniziative di comunicazione istituzionale a carattere pubblicitario su mezzi di comunicazione di massa e non, in grado di fornire all’utenza informazioni imparziali ed esaustive ed accrescere la capacità dei consumatori di valutare le diverse proposte contrattuali e i venditori che meglio soddisfino le proprie specifiche esigenze”. (Public Policy) FRA