M5S News

D’Arrando (M5S): “Attenzione a famiglia e diritti per reale investimento nel futuro”

- “Un utilizzo lungimirante delle risorse del Recovery Fund non potrà tralasciare da un’attenzione particolare ai temi della famiglia, del sostegno alla genitorialità, del miglioramento della qualità socio-assistenziale delle persone più fragili, come quelle con disabilità o anziane”. Lo dichiara Celeste D’Arrando, deputata del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari sociali.
 
“Nel lavoro che intendiamo portare avanti insieme alla ministra Bonetti, abbiamo già individuato gli aspetti che riteniamo prioritari, obiettivi che ci prefiggiamo per fare in modo che l’opportunità storica che abbiamo in questo momento evolva davvero in un investimento per il futuro. Tra questi”, prosegue la deputata, “c’è sicuramente una politica di contrasto alla denatalità, perseguita anche attraverso misure per una migliore conciliazione casa-lavoro e, dunque, per un avanzamento delle pari opportunità delle donne”.
 
“E’ inoltre inevitabile”, prosegue la deputata, “portare a termine il tragitto per il riconoscimento e il sostegno dei caregiver familiari, impiegando non solo risorse economiche, ma anche strumentali e umane”.
 
“Sappiamo che l’emergenza sanitaria e le sue conseguenze sono state particolarmente pesanti per le persone con disabilità e le loro famiglie: quanto accaduto deve darci la spinta definitiva per ripensare il loro sostegno e la loro tutela, che dovranno essere fortemente improntati sulla dimensione sociale, oltre che sanitaria”, conclude D’Arrando. 

Recovery Fund. Speranza in audizione: “La parola chiave deve essere prossimità. Nei prossimi anni da privati investimenti per 1.000 miliardi di euro. L’Italia sia attrattiva”

Covid. Sì alla Camera a due mozioni su promozione vaccino antinfluenzale. Ma non passa la proposta di valutare la possibilità delle vaccinazioni in farmacia

Covid e scuole. Con febbre sopra i 37,5° o sintomi riconducibili al virus scatta il tampone. Per alunni e operatori priorità per esecuzione test. Le nuove indicazioni

Come trovare e gestire i contatti di un caso Covid. Dal Ministero della Salute le nuove indicazioni. Ma per i tamponi resta la prescrizione solo per chi ha sintomi

“Aumentano ancora i casi. Il 76% dei focolai in famiglia. Non è il momento di rilassarsi e autorizzare eventi di associazione”. Il nuovo monitoraggio Iss-Ministero della Salute

Come trovare e gestire i contatti di un caso Covid. Dal Ministero della Salute le nuove indicazioni. Ma per i tamponi resta la prescrizione solo per chi ha sintomi

Infermiere di famiglia. Ce ne sarà uno ogni 6.000 abitanti, saranno alle dipendenze dei distretti ma lavoreranno in sinergia con i medici di famiglia. In arrivo le linee guida delle Regioni