M5S News

M5S: “Stop a manager strapagati e nominati dalla politica. Subito Ddl”

Così, in una nota, la senatrice Maria Domenica Castellone, capogruppo del M5S in Commissione Sanità e prima firmataria del Ddl che punta a modificare i criteri di nomina dei dirigenti sanitari. "La mia Campania è l’modello emblematico di una pessima gestione sanitaria a cui fa da contraltare un monte stipendi da guinness per dirigenti di Asl e ospedali".

- “Con stipendi che si aggirano intorno ai 150 mila euro l’anno, spesso soggetti a sistematici aumenti, a fronte di una sanità che soffre carenze di risorse e di personale, si rende sempre più urgente una norma strutturale che faccia ordine, una volta per tutte, su nomine, compensi e responsabilità di manager e dirigenti sanitari”. Così, in una nota, la senatrice Maria Domenica Castellone, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Igiene e Sanità e prima firmataria del ddl che punta a modificare i criteri di nomina dei dirigenti sanitari.
 
“E’ un paradosso che si ripete un po’ ovunque – sottolinea Castellone - quello di strutture ospedaliere alle prese con ataviche emergenze, nelle quali scarseggiano le apparecchiature e con personale in numero ridotto rispetto ai reali fabbisogni, ma al cui intimo operano manager strapagati e sui quali non ricadono mai le conseguenze di cattive gestioni. La mia Campania è l’modello emblematico di una pessima gestione sanitaria a cui fa da contraltare un monte stipendi da guinness per dirigenti di Asl e ospedali, le cui spettanze furono fatte schizzare verso l’alto con una delibera a firma del governatore De Luca pubblicata scientificamente alla vigilia di Ferragosto di un anno fa. E' arrivato il momento di recidere questo rapporto tra politica e sanità e di dare finalmente il via a un nuovo corso che premi la sola meritocrazia”.  

Manovra. Per la sanità, al momento, c’è poco da festeggiare: solo 1 miliardo in più per il fondo sanitario e pochi soldi per i contratti. Abolizione superticket resta al palo e per nuove assunzioni e borse formazione aggiuntive mancano risorse 

Contratto medici. Grillo: “Già stipulato da precedente Governo senza coperture, vedremo cosa fare”. E la Cgil si infuria: “Ma di quale contratto parla?”

Liste d’attesa. Grillo attiva numero verde del ministero. “Non raccoglieremo denunce né prenotazioni. Scopo è dare informazioni e recepire segnalazioni per migliorare il sistema”

Medicina generale. Grillo: “Basta con i medici usa e getta. In Italia almeno 10mila medici lavorano nel settore senza specializzazione e il sistema gli impedisce di prenderla”

Stop al doppio incarico Presidente-Commissario alla Sanità. La norma potrebbe rientrare nel Decreto fiscale insieme alle misure sul payback farmaceutico