M5S News

Fibromialgia. M5S: “Al lavoro per inserirla nei Lea”

“E’ una mancanza gravissima del nostro sistema sanitario: il MoVimento 5 Stelle si è battuto nella scorsa legislatura per colmarla. Il nostro impegno sta proseguendo già da vari mesi per dare a due milioni di persone, che purtroppo soffrono di questa sindrome, il giusto e dovuto aiuto dello Stato”. Così in una nota i componenti M5S della Commissione Affari Sociali alla Camera.

- “Insieme al Ministero della Salute siamo al lavoro per inserire la fibromialgia all’intimo dei Livelli essenziali di assistenza. Questa sindrome è rimasta a lungo un mistero per la comunità scientifica; oggi è finalmente riconosciuta come una patologia reale, eppure non è ancora inserita nelle liste delle malattie croniche e invalidanti”. Lo affermano in una nota i componenti M5S della Commissione Affari Sociali alla Camera.
 
“E’ una mancanza gravissima del nostro sistema sanitario: il MoVimento 5 Stelle si è battuto nella scorsa legislatura per colmarla, sia con una proposta di legge sia con una risoluzione, che all’era impegnò il Governo a includere la fibromialgia nell’elenco delle malattie comprese nei Lea. Il tema è rimasto centrale anche ora che siamo alla guida del Paese: il nostro impegno sta proseguendo già da vari mesi per dare a due milioni di persone, che purtroppo soffrono di questa sindrome, il giusto e dovuto aiuto dello Stato”, concludono i deputati M5S.

Liste d’attesa. Regioni verso l’ok al Piano nazionale. Fissati tempi massimi per garantire le prestazioni di ricovero e ambulatoriali. Se non vengono rispettati si va in intramoenia pagando solo il ticket. E i Dg che non raggiungono gli obiettivi vanno a casa. Ecco il testo conclusivo

Scuola e sanità si alleano. Dai vaccini, alla promozione di sani stili di vita fino alla prevenzione delle malattie. Grillo e Bussetti firmano protocollo d’intesa. Ma specificano: “La Salute non sarà una nuova materia scolastica” 

Aborto. Rostan (LeU): “Difendere la 194 e agire sulle cause principali come la violenza e la precarietà economica. Servono misure a sostegno della natalità”