M5S News

Migranti, il sindaco di Civitavecchia: no all'hotspot, M5s è con me

Antonio Cozzolino ribadisce la sua contrarietà al progetto del governo

Non si placa la polemica sull'apertura di un hotspot a Civitavecchia. "L'area e' piccola, non capisco come siamo stati scelti", dice il sindaco pentastellato della città, Antonio Cozzolino, che in un'intervista al Messaggero ha ribadito la sua contrarietà all'istituzione dell'hotspot per i migranti nel porto cittadino, secondo approdo turistico d'Europa.

"Hanno individuato una banchina del porto operativa che ospita traffico auto diretto a Baltimora e Halifax e tre volte a settimana lì c'è la tratta con Tunisi, come facciamo?", si chiede Cozzolino.

I migranti "vanno identificati, accolti e dal punto di vista sanitario l'ospedale a malapena fa fronte alle nostre necessità, soprattutto d'estate". "Noi già facciamo la nostra parte", ha sottolineato il sindaco, "l'emergenza crea disagi: nel 2011 in due giorni portarono in una caserma dismessa 890 persone. Non si può cosi'".  

"Ho sentito Beppe Grillo e Luigi Di Maio, cercheremo in tutti i modi di distogliere il ministro e studieremo azioni politiche mirate", ha aggiunto Cozzolino.