M5S News

Il M5S: "Compatti sul nome di Gino Strada" - strill.it

Abate, Auddino, Corrado, Forciniti, Granato, Morra, Sapia, Barbuto: “Compatti sul nome di Gino Strada. Il decreto è stato pensato per realizzare la centralità della sanità pubblica, non per altro. E chi meglio di Gino Strada può far ciò?”

Con le dimissioni di Zuccatelli da Commissario ad acta per la Sanità in Calabria siamo dinanzi ad un momento storico per la regione che vuole decidere il proprio destino. Il vento del cambiamento porta il nome di Gino Strada a tutela della sanità pubblica. Le forti richieste di questi giorni arrivate da tutti i calabresi di ogni colore politico sono una chiara indicazione che noi intendiamo rispettare.
Dal nostro Governo ci attendiamo coraggio ed un altro atto di discontinuità con il passato. Il modello di sanità che ci propone Gino Strada trasforma il profitto dei privati in servizi sanitari di qualità accessibili a tutti con contestuale aumento dell’occupazione pubblica e garantita. Gino Strada è un puro, e come tutti i puri fa paura, tra l’altro un puro guerriero, la specie peggiore per le lobbies.
Nella regione Calabria l’attuale sistema sanitario, oggi in macerie, deve essere rifondato, e la storia e l’esperienza di Strada ci danno le giuste garanzie. Questo è il pre-requisito per poter affrontare insieme l’attività di conversione del nuovo Decreto-Calabria.

I cittadini ce lo chiedono e non possiamo tradire le loro aspettative.