M5S News

Volley, la Green Warriors cede 3-1 contro Mondovì

Creare un tragitto ciclopedonale da affiancare al Ponte della Veggia in modo da alleggerire il traffico e aiutare così anche l’esito del monitoraggio sulla sua stabilità. È quanto chiede con un’interrogazione Silvia Piccinini, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, riguardo al ponte che collega le province di Modena e Reggio Emilia all’intimo dei comuni di Sassuolo e Casalgrande. “Come ammesso recentemente anche dal sindaco di Sassuolo, in passato si sono fatte valutazioni sbagliate sulle condizioni del ponte – ricorda Silvia Piccinini insieme al gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Casalgrande – è quindi necessario intervenire per cercare di migliorare la sua stabilità. Un’esigenza che però contrasta con la riapertura totale al traffico che è stata decisa qualche settimana fa in occasione della riapertura delle scuole. Ecco perché serve un intervento immediato per cercare di garantire la massima sicurezza a chi quotidianamente utilizza il ponte per i propri spostamenti”. Nella sua interrogazione la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle ricorda come in programma al momento ci siano solo interventi riguardo alla sola disposizione statica e su alcune misure di sicurezza sismica, escludendo quindi la realizzazione di un passaggio ciclopedonale a fianco o in prossimità del ponte”. “Una proposta, tra l’altro, che era stata approvata anche dalla Commissione Trasporti dell’Assemblea Legislativa ma che ancora non ha trovato applicazione – ricorda Silvia Piccinini – E pensare però che la creazione di un tragitto ciclopedonale potrebbe essere molto utile soprattutto per consentire quei collegamenti “leggeri” di lavoratori e studenti fra Veggia e Sassuolo visto che i due centri distano fra loro appena 2,5 km”. Ecco perché l’interrogazione presentata chiede alla Regione di realizzare questo progetto oltre alla stesura di un intento piano di monitoraggio sulla stabilità del ponte per poter meglio definire le modalità di traffico.