M5S News

M5s, il tesoriere con la terza media Sergio Battelli: "Mi farò aiutare"

Ex commesso e deputato rieletto, gestirà ogni anno 13 milioni di euro di fondi pubblici a disposizione del Movimento alla Camera

Licenza media, dieci anni da commesso in un negozio di animali, chitarrista di un gruppo rock e deputato uscente e rieletto con 363 voti nelle parlamentarie, le primarie online del M5s: è il profilo di Sergio Battelli, il nuovo tesoriere 36enne del Movimento alla Camera. "Mi aiuterà un gruppo di funzionari", ha dichiarato Battelli, che si troverà a gestire gli oltre 13 milioni di euro di fondi pubblici messi a disposizione dei 5 Stelle alla Camera ogni anno.

Moltiplicando i circa 60mila euro l'anno per sostenere l'attività politica di ogni deputato per i 222 pentastellati eletti a Montecitorio, spalmati sui cinque potenziali anni di legislatura, Battelli potrebbe ritrovarsi ad amministrare un totale di oltre 66 milioni di euro.

In un'intervista al Corriere, il nuovo tesoriere del M5s ha affermato: "Un team mi aiuterà a garantire la massima trasparenza e in più sto assumendo nello staff amministrativo una persona molto qualificata". E sul caso scontrini che ha travolto il Movimento, ha detto: "La questione rimborsi è del tutto slegata dalle mie nuove responsabilità. Sono due ambiti diversi e saranno sottoposti a controlli molto rigidi da due strutture diverse".

Battelli è stato nominato tesoriere del primo partito italiano dalla capogruppo alla Camera Giulia Grillo su indicazione del candidato premier Luigi Di Maio, il quale lo ha presentato un suo "fedelissimo".