M5S News

Finpiemonte, M5S: "Necessaria la cessazione dell'incarico di Ambrosini"

I consiglieri grillini annunciano battaglia: "Pronta un'interrogazione alla giunta"

"Per trasparenza nei confronti di cittadini ed imprese del Piemonte e per opportunità politica riteniamo necessaria la cessazione, con decorrenza immediata, dell'incarico di Stefano Ambrosini di presidente di Finpiemonte. Quanto emerso in queste ore, nell'ambito della vicenda Astaldi, a carico di Ambrosini non appare ammissibile con il proseguimento in serenità di un compito così importante a capo della più grande società partecipata della Regione Piemonte. Chiederemo al più presto, con un'interrogazione, alla Giunta Regionale come intenda procedere".
Così i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, che in una nota dicono la loro su un nervo da sempre scoperto per la politica locale. 

"Finpiemonte - proseguono - deve tornare ad essere uno strumento importante per le imprese del Piemonte. Invece negli ultimi anni, in particolare sotto il mandato Chiamparino, è balzata alle cronache più per le grane giudiziarie che per il proprio lavoro a sostegno del tessuto economico regionale. Pensiamo, ad modello, alla vicenda Gatti dove è stato perso completamente il controllo su un conto corrente da 50 milioni utilizzato in maniera fraudolenta e sul quale sono mancati all'appello diversi milioni dei cittadini piemontesi", concludono.