M5S News

Ambiente, M5S all'attacco dell'amministrazione comunale: "Irresistibile propensione alla fuffa"

Ancona 14/11/2020 - Continuiamo a trastullarci con improbabili ordinanze mentre l’ Assessore all’Ambiente Polenta (già consigliere comunale dei Verdi), nulla sapeva e nulla sa a proposito del Piano di Sorveglianza Epidemiologica e Sanitaria sulla popolazione residente nelle zone AERCA, approvato l’11/10/2016 del Consiglio Comunale e che è rimasta, come tante lodevoli iniziative in materia ambientale, sulla Carta.

Negli anni una sola certezza: certo è che il Comune di Ancona svolge una frenetica attività “adesiva” ad iniziative in tema ambientale e sottoscrive protocolli e partecipa a tavoli (che non contribuisce mai a “sparecchiare”) e più che sfornare ordinanze contingenti di dubbia efficacia, il Super Sindaco non fa. Da ultimo, dopo l’approvazione del Progetto PIA, (Piano Inquinamento Ancona) di cui il Consiglio comunale non ha saputo più nulla, la Giunta ha licenziato il “progetto MOSAICO VERDE”, un bando rivolto alle Organizzazioni interessate ad eseguire interventi di forestazione ambientale o manutenzione del verde sui terreni comunali.

Inoltre il 30 settembre scorso la Giunta comunale ha deciso di partecipare alla “candidatura del progetto A.Greenet nel programma LIFE + 2020 Misura 2 “azioni per il Clima”. Ovviamente auspichiamo che vi sia coerenza tra il progetto PIA e il Mosaico Verde; ad oggi siamo certi soltanto del fatto che alla partecipazione ai vari programmi (ogni anno se ne aggiunge uno nuovo) non seguono azioni concrete. Per ora solo chiacchiere trascritte sulla carta e tradotte in ordinanze-brodino come quella attivata da un paio di giorni, in seguito ai ripetuti sforamenti registrati quanto alle Pm10 (ma le Pm2.5 che fine hanno fatto?) Gruppo Consiliare M5S Ancona