M5S News

Impianto rifiuti, M5S: "Ammutinamento del PD in Terza Commissione"

Senigallia 08/11/2019 - A seguito della richiesta di autorizzazione di Eco Demolizioni srl per la realizzazione di un impianto di gestione di rifiuti urbani e speciali non pericolosi a Cesano, come M5S ci siamo subito attivate per la convocazione, il 4 settembre 2019, di una commissione congiunta urbanistica e ambiente, per chiedere informazioni, chiarimenti e approfondimento sul tema.

Abbiamo, per quanto ci è stato possibile, affiancato il Comitato cittadino "Facciamo Eco" e, durante il Consiglio comunale del 26 ottobre abbiamo sostenuto e votato favorevolmente la Mozione proveniente dal Comitato dei cittadini stesso. Durante la discussione abbiamo sottolineato quanto sia grave il perpetuarsi di questo sistema di governo del territorio da parte del sindaco, che dovrebbe essere il rappresentante di tutti i cittadini ed agire per la tutela preminente del territorio e della salute dei cittadini stessi, con ciò obbligato a renderli partecipi di ogni atto o attività che li coinvolga in prima persona, in particolare per un impianto con implicazioni notevoli in tema ambientale di immissioni nell'aria di polveri sottili e di potenziali emissioni odorigene.

Ci auguravamo che la Mozione del Comitato fosse accolta da tutto il Consiglio comunale in modo compatto e senza distinguo, anche in ottemperanza alla Convenzione di Aarhus, che prevede il dovere di informazione e comunicazione a carico delle amministrazioni in favore dei cittadini, quando si verte in materia ambientale.

Così non è stato, ma anzi ci siamo trovati, il 5 novembre scorso nella commissione 2° e 3° congiunte, a dover approfondire la mozione presentata da Unione Civica, Forza Italia e Senigallia Bene Comune relativa alla individuazione di altri siti nel territorio comunale o dell'unione comuni per l'installazione di un impianto di gestione rifiuti urbani e speciali pericolosi.

Anche questa volta i cittadini si sono trovati innanzi ad un altro triste spettacolo della politica. Una commissione, alla quale erano stati invitati funzionari regionali, il Comitato cittadino "Facciamo Eco" ed il rappresentante dell'impresa Eco Demolizioni srl, annullata seduta stante per l'abbandono da parte dei commissari di maggioranza i quali hanno così fatto mancare il numero legale per la prosecuzione. Un atto di imperio in spregio ai cittadini del comitato Facciamo Eco, interessati a capire e conoscere ogni possibile scelta dell'amministrazione in materia di gestione rifiuti nel territorio cittadino o dell'unione, l’ennesima dimostrazione di forza di questa maggioranza, sempre arroccata sulle proprie posizioni, non avvezza al confronto ed alla condivisione con i cittadini.